Ho pensato che queste riflessioni, regalateci da una Operatrice Validation di Primo Livello, potessero essere interessanti per tutti. A pochi mesi dalla conclusione del corso Adriana ha sentito il desiderio di condividere con la sua formatrice di riferimento, alcuni suoi pensieri. La ringraziamo molto per averci permesso di pubblicarli.

Buongiorno cara Silvia!!!

Inizio questa settimana concedendomi un piccolo momento di riflessione...eh sì...passato il periodo del corso, come immaginavo, c’ è sempre qualcosa di importante che mi impedisce di fermarmi e mettere bene a fuoco ‘pensieri e posizioni’.

Continuo a gioire della grande fortuna che mi è capitata ad ‘imbattermi’ in Validation. Nonostante la stanchezza e la grande mole di lavoro, sento di aver trovato il mio posto, la mia centratura rispetto al mondo in cui vivo.

Certo non riesco a seguire gli anziani con la profondità e la costanza dei tempi del corso, mi sento sempre un po' limitata. Ma è incredibile constatare giorno per giorno quanto questo mio essere sempre e comunque autentica mi consenta di non vivere con frustrazione le difficoltà. Magari solo per pochi minuti mi avvicino ad ogni ospite con grande rispetto, senza dimenticare quei ‘diversi livelli di consapevolezza’. Ogni volta con enorme soddisfazione e sorpresa incontro la persona vera, la comunicazione diventa molto più efficace di quanto mi aspettassi e quel poco del mio esserci diventa un esserci vero, libero da maschere, da giudizi, da prevaricazioni...basta un contatto visivo vero a fare la differenza!!!

Per me tutto questo è già tantissimo. Riesco anche mentre faccio le medicazioni, do la terapia o mi sposto insieme a loro, è un altro fare ed un altro essere.

Chissà se un giorno potrò fare ancora di più cara Silvia!!!

Un abbraccio Adriana

scritto da Cinzia Siviero
il 26 gennaio 2017